Orbe

ORBE
ALBEDO
Ottobre 2011

Tracklist:
01-Lilith
02-Xbalanque
03-Amaterasu
04-Sisifo
05-Arjuna

Prodotto, registrato e mixato da Fabio Recupero, Alex Franzini e Orbe
@ Roach Studio – 
Fontaneto d’Agogna (NO)
Masterizzato da Mauro Andreolli @ das Ende der Dinge
Co-produzione Associazione Samsara
Artwork: ANDY HIXON http://andyhixon.blogspot.com/
info.orbe@gmail.com
www.orbe.it

*Albedo is one of the four major stages of alchemy; along with nigredo, citrinitas and rubedo. It is a Latinicized term meaning “whiteness” and follows the nigredo stage. Following the harrowing, chaotic nigredo, it is necessary for purification provided by the albedo which is literally referred to as ablutio; the washing away of impurities by aqua vitae.

Psychologist Carl Jung equated the albedo with unconscious contrasexual soul images; the anima in men and animus in women. It is a phase where insight into shadow projections are realized, and inflated ego and unneeded conceptualizations are removed from the psyche.

**Campbell explores the theory that important myths from around the world which have survived for thousands of years all share a fundamental structure, which Campbell called the monomyth. In a well-known quote from the introduction to The Hero with a Thousand Faces, Campbell summarized the monomyth:
A hero ventures forth from the world of common day into a region of supernatural wonder: fabulous forces are there encountered and a decisive victory is won: the hero comes back from this mysterious adventure with the power to bestow boons on his fellow man


BIOGRAFIA

Gli Orbe sono nati nel 2004 ad Arona (NO) da componenti con differenti background musicali.
Gli Orbe sono: Andrea batteria, Andrea chitarra e synth, Juri chitarra, Fabio basso e programming.
In questi anni abbiamo lavorato per trovare una via che potesse esprimere noi stessi all’interno della musica. Attualmente possiamo cercare di definire il nostro progetto un “Instrumental alternative rock band
Abbiamo realizzato la nostra prima Demo, “Opera al Nero”, nel 2007. La demo prende il nome dalla prima delle tre fasi alchemiche (Nigredo, Albedo e Rubedo).
Dal 2007 al 2010 abbiamo suonato live in Italia ed Europa, inoltre abbiamo composto il nostro lavoro successivo. Tutto il 2010 ci è servito per preparare la registrazione in studio.
Nel 2011 abbiamo finito di registrare il nostro primo full lenght: Albedo* (che prende il nome dalla seconda fase alchemica). E’ un concept album ispirato al libro “L’eroe dai mille volti”** di Joseph campbell. Infatti ogni canzone ha un nome derivato dalla mitologia.
Il disco è stato prodotto da Fabio Recupero (Live tech of Orange 9mm, Helmet, Melvins…) e Alex Franzini @ Roach Studio in Fontaneto d’Agogna (NO) ; Masterizzato da Mauro Androlli @ das Ende der Dinge.



PRESS

WEB:

Il gran risultato che, per adesso, ottiene “Albedo”, quello di farsi riascoltare a ciclo continuo, pareggia l’altrettanto smisurata vergogna di trovarsi talenti del genere in casa e continuare ad ignorarli.

(“You won’t be able to stop hitting the replay button with Albedo, an incarnation of such musical talent that cannot be ignored”.)
http://www.storiadellamusica.it – (Italy) 7/10

Hardly anything has ever surprised me so much. Italian atmospheric band Orbe’s release Albedo is one of most precious instrumental albums that came out lately…
http://www.spirit-of-metal.com (Germany) – 15/20

“Albedo”, questo è il titolo del nuovo parto, è un full-lenght composto da 5 episodi altamente cerebrali ove influenze quali Tool, Isis, Slint, Mogwai, June of ’44, Shellac, vengono coerentemente inglobate in un discorso di non facile ed immediata lettura, ma in grado dopo un’attenta immersione di convincere e regalare momenti di preziosa indagine interiore.
http://neuroprison.blogspot.com – (Italy)

Orbe claims to be inspired by the book ‘The Hero Of Thousand Faces’ by Joseph Campbell….
Could it be the scorching guitar riffs with progrock undertones, or the carefully construction of the songs? Or the continuous changes between slow, serene sections and fast paced pieces?
http://www.lordsofmetal.nl (Holland) 75/100

Gli Orbe possono essere ascoltati distrattamente, e comunque riescono a trasmettere una discreta potenza ugualmente; oppure con estrema attenzione, ed allora quei minuti saranno assoggettati ad un impegno gravoso, sebbene catartico. Usciti dall’ascolto di “Albedo” sarete tanto provati quanto arricchiti
http://www.stereoinvaders.com – (Italy)7/10

se trata de un disco casi hipnótico, que va evolucionando y variando constantemente a pesar de mantener una esencia muy directa alejada de las complicaciones técnicas o las estructuras enrevesadas. …
ORBE, quienes se han marcado un disco misterioso e interesante que también cuenta con una presentación gráfica bastante peculiar.
http://noizzwebzine.blogspot.com (Spain) – 7 / 10

Potrei scrivere e scrivere di questi ragazzi, di come sia evidente la fluidità del songwriting, impossibile non notarlo dato che un pezzo di quasi quattordici minuti scivola come se ne durasse dieci in meno e ti venga voglia di rimetterlo su appena finito, di quanto siano eleganti e alle volte magniloquenti nel dare una placida carezza e animosità alle canzoni, preferisco darci un taglio e dirottarvi direttamente all’ascolto di questo piccolo gioiellino.
http://aristocraziawebzine.blogspot.com (Italy)

Musikalisch absolut ohne Tadel zu kritisieren
(Musicalmente assolutamente irreprensibile)
http://metalglory.de (Germany) 7/10

Il lavoro appare come una miscela di ingredienti diversi eppure dosati con equilibrio per ottenere una pozione sonora ricca di fascino e difficile da incasellare in qualche gabbia di genere.
http://www.audiodrome.it (Italy) 3/5

ci vuole coraggio e carattere, il rischio di produrre un “pippone” pesantissimo e inascoltabile è altissimo. E, a quanto pare, gli Orbe di carattere ne hanno da vendere. http://www.kdcobain.it

“überrascht die Band den Hörer jedes mal aufs Neue.”
(“la band sorprende l´ascoltatore ad ogni nuovo ascolto”)
(The band surprises at every new listen”)
http://www.metal1.info (Germany) 7.5

“Albedo” degli Orbe e’ una sfida. Una sfida alle distrazioni quotidiane che riducono i tempi di ascolto a meri rapporti occasionali.
http://www.taxi-driver.it (Italy) 3.5/5

Gli Orbe possono ambire ad entrare in quella cerchia ristretta di band che hanno ancora qualcosa da dire nel sempre più asfittico panorama “post”.
http://www.perkele.it (Italy) 7/10

RIVISTE:
Orbe absorbe l’auditeur. Il parvient surtout avec Albedo à atteindre son vraisemblable but: le voyage
Obscure Mag (France) 70/100

Annunci
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: