Archive for the ‘ samsara ’ Category

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA SOCI

Arona, 16/03/2017

A TUTTI I SOCI DELL’ ASSOCIAZIONE

Oggetto: Convocazione Assemblea dei Soci Associazione Culturale Samsara

Ai sensi dello Statuto vigente, l’assemblea ordinaria dell’Associazione Samsara è convocata, in prima convocazione, per il giorno giovedì 23/03/2017 alle ore 21:00, presso via Verga 4, Arona (NO).

La seconda convocazione è prevista per il giorno 23/03/2016 alle ore 23:00, presso via Verga 4, Arona (NO), con il seguente ordine del giorno:

1. Presentazione, verifica e approvazione bilancio consuntivo 2016
2. Presentazione preventivo 2017
3. Proposta piano di attività dell’Associazione 2017
4. Verifica consiglio direttivo e cariche
5. Revisione statuto
6. Rinnovo tessere associative
7. Varie ed eventuali

I soci sono invitati a comunicare eventuali segnalazioni da inserire all’interno delle comunicazioni.

Il presidente
Ferrè Giorgio
Il consigliere
Ferrè Massimiliano

Annunci

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA SOCI

Arona, 16/03/2016

A TUTTI I SOCI DELL’ ASSOCIAZIONE

Oggetto: Convocazione Assemblea dei Soci Associazione Culturale Samsara

Ai sensi dello Statuto vigente, l’assemblea ordinaria dell’Associazione Samsara è convocata, in prima convocazione, per il giorno martedì 31/03/2016 alle ore 21:00, presso via Verga 4, Arona (NO).

La seconda convocazione è prevista per il giorno 31/03/2016 alle ore 23:00, presso via Verga 4, Arona (NO), con il seguente ordine del giorno:

1. Presentazione, verifica e approvazione bilancio consuntivo 2015
2. Presentazione preventivo 2016
3. Proposta piano di attività dell’Associazione 2016
4. Verifica consiglio direttivo e cariche
5. Revisione statuto
6. Rinnovo tessere associative
7. Varie ed eventuali

I soci sono invitati a comunicare eventuali segnalazioni da inserire all’interno delle comunicazioni.

Il presidente
Ferrè Giorgio
Il consigliere
Ferrè Massimiliano

RosaDigitale

‪Associazione Samsara è media partner di ‪#‎rosadigitale‬, movimento italiano contro il divario di genere in ambito tecnologico e informatico.
In tutta Italia, dal 7 al 13 Marzo 2016, si svolgerà “La settimana del RosaDigitale”.

Fablab, Makerspace, Linux User Group, Associazioni e spazi culturali sono invitati ad organizzare degli eventi a tema (in maniera del tutto indipendente).

Maggiori informazioni su www.rosadigitale.it

CONCERTO LIVE 30 GEN 2016!

Sabato 30 gennaio 2016 @ Circolo WOOD Arona (NO)

 

FIVE MINUTES HATE + ELASTIC RIOT

FIVE MINUTES HATE
Nati nel 2004 dall’incontro di Marco (chitarra) e Igor (basso), dopo varie serate in locali della provincia come coverband metal e qualche cambio di formazione, alla voce arriva Viddi e da subito cambia la direzione intrapresa dalla band, che si sposta sulla scrittura di inediti.
Lo stile diventa un death metal melodico che si rifà pazialmente alla scena di Goteborg (In Flames, At the Gates, Dark Tranquillity) ma senza tralasciare contaminazioni prese da altre band (Kataklysm, Morbid Angel, Carcass, Heaven Shall Burn).
I nostri iniziano a suonare nei locali tra Piemonte e Lombardia aprendo anche a band come Extrema e Sadist.
La band si ferma dopo l’uscita di Marco nel 2008, per divergenze artistiche, ma si riunisce nel 2013 al suo ritorno per mettersi finalmente a incidere il suo primo full lenght.
Intanto la formazione ha trovato la sua stabilita definitiva con l’arrivo di Alto (chitarra) e Tia (batteria), pronta a suonare di nuovo ovunque!!!

ELASTIC RIOT
Nati nel freddo e alcolico inverno del 2006/2007 da un’idea di 2 sbronzi che volevano fare Grunge-Stoner senza ottener alcun risultato. Nel 2011 Pans e Faso prendono il posto di Oscar, freschi della loro giovinezza smuovono i 3 matusa originali portando la band a fare un genere più personale, rumoroso e sincero, che il gruppo chiama (senza prendersi sul serio) SuperStonedPowerCore. Nel 2012 esce l’Ep Indisposed, nel 2014 esce “History of E.R.” e nel 2015 esce l’album “Elastic Riot”.

 

Uochi Toki Live!

Venerdì 24 aprile @ Circolo WOOD Arona (NO)

Gli Uochi Toki sono “una delle cose migliori capitate alla musica italiana negli ultimi dieci anni” Rumore

Se non li conoscete, potete solo ascoltarli.

Lo dicono loro stessi.

“Questa sorta di comunicato stampa non è altro se non una formalità riempitiva. Per avere un’idea in merito a questo disco vi rimandiamo agli ascolti.
Comprare la verdura direttamente dall’agricoltore vi rende scopritori di molte più cose su ciò che vi apprestate a mangiare.
E questo a prescindere dal fatto che la vostra voglia di scoprire sia atrofizzata o meno.”

Ingresso al concerto con tessera + 5 euro

//

Discografia

2001 LAZEBIOSE “SCUSATE, SECONDO VOI IL DENTIFRICIO…?” (AUTOPRODOTTO)
2003 UOCHI TOKI – VOCAPATCH (BURP ent.)
2005 UOCHI TOKI – UOCHI TOKI (BURP ent.)
2006 UOCHI TOKI – LAZE BIOSE (BURP ent.)
2007 UOCHI TOKI + ETEREA (post bong band) – LA CHIAVE DEL 20 (WALLACE rec)
2009 UOCHI TOKI – LIBRO AUDIO (La Tempesta rec)
2010 UOCHI TOKI – CUORE AMORE ERRORE DISINTEGRAZIONE (La Tempesta rec)
2012 UOCHI TOKI – IDIOTI (La Tempesta rec)
2012 UOCHI TOKI – DISTOPI EP (CORPOC)
2013 UOCHI TOKI – MACCHINA DA GUERRA (Autoprodotto)

CONCERTO LIVE + CENA + READING

Venerdì 27 marzo 2015
@WOOD – ARONA via Roma 80

Uno Bianca. Bologna. Anni 80. Punk e New Wave, il filo conduttore di quando eravamo bambini o forse ragazzi , crescendo in un mondo che sperava di vincere con standa e fininvest e invece sotto infondo maturava violenza, indipendenza, negazione e nichilismo. E poi siamo arrivati anche noi, al Wood, a rappresentarlo.

10524323_707654269343813_301337090065457743_n

19.00 | Presentazione del libro Gli altri Ottanta di Livia Satriano
L’altra faccia degli anni Ottanta. La nuova ondata musicale italiana raccontata dai protagonisti: un racconto corale a partire dai tardi ’70 per arrivare alla fine del decennio successivo, un periodo di grandi contraddizioni, dalla crisi dei movimenti politici al nuovo boom economico. Gli Ottanta non sono soltanto quelli del culto dell’ottimismo e del superfluo, non solo dance e synth-pop commerciale, ma anche un laboratorio di forme di comunicazione innovative.

http://www.rockit.it/livia-satriano-intervista-altri-anni-ottanta-post-punk-wave-italiana

20.30 | Cena vegetariana con buffet e primo piatto per non perdersi neanche un secondo dell’evento e gustare le preparazioni del Wood e Samsara

CONCERTO LIVE:

ThE UnsEnsE + BOLOGNA VIOLENTA

BOLOGNA VIOLENTA è un progetto di Nicola Manzan. Nasce nel 2005, anno dell’album di esordio ispirato ai film poliziotteschi degli anni Settanta, un disco votato alla violenza sonora e al nichilismo musicale di stampo cybergrind.
Il secondo album, “Il Nuovissimo Mondo”, esce nel 2010 e segna una prima svolta: ispirato dai cosiddetti “mondo-movie”, è carico di citazioni da film di genere e di atmosfere surreali alternate a veri e propri assalti sonori.
Il terzo, “Utopie e piccole soddisfazioni”, esce nel 2012 ed è composto da ventuno pezzi che sono l’espressione più eclatante del background musicale di Nicola, dalla musica classica al rumore puro.
Il 24 febbraio 2014 è uscito “Uno Bianca”, un concept album ispirato alle drammatiche vicende legate alla “Banda della Uno Bianca”.
Dal 2014 la performance si è arricchita della presenza di visual creati da Nicola stesso che coinvolgono gli spettatori nel racconto dell’assurdo e grottesco mondo di BOLOGNA VIOLENTA.

[https://www.facebook.com/bolognaviolenta]

https://soundcloud.com/bolognaviolenta

Opening Act: The Unsense
un progetto che nella musica, nei testi, e nel mezzo utilizzato gioca sul limite, gioca sul punto di unione che esiste fra gli opposti, fra il rumore e il silenzio, fra la parola e il non senso, Fra un Rock Psichedelico schizzato di acido e i bassi penetranti della nuova elettronica collegati in un certo modo a sonorita’ tinte di Dark Wave…

[https://www.facebook.com/TheUnsense]

https://soundcloud.com/the-unsense

CONCERTO LIVE: AREASISMICA + ACTION 30

Sabato 31 gennaio 2015
@ Circolo WOOD – via Roma 80 – Arona (NO)
CONCERTO LIVE:
AREASISMICA /// open act: ACTION 30

Action30
Siamo subacquei dell’attualità che s’inabissano e riportano in superficie le tragiche perle degli anni 30. Cerchiamo di dare un po’ di profondità, un po’ di spessore storico a quello che potrebbe essere un “antifascismo” nel XXI secolo.


 

AREASISMICA
Il pubblico non ascolta.
Partecipa.
Compone.
Arrangia.
Vive.
Il pubblico è musica.

Noi viviamo in un tempo in cui le masse cercano eroi da segiure e da imitare, per riempire il grande vuoto sociale e creativo che esiste nel presente. Eroi che sono diventati importanti a causa della loro assenza, ma che anche con il solo ricordo riaccendono speranze di un futuro diverso. Io credo che AREA faccia parte di questi eroi, ed è giusto che i giovani artisti di oggi cerchino nelle pagine del passato per prendere ispirazione e coraggio, cosi da poter maturare e manifestare una qualità della vita artistica degna di essere ricordata nel futuro.

DAVIDE MERLINO

DIRIL Cymbals Agner swiss drumsticks Rammerdrum – tamburo armonico
BIO (dicono di me..)
Si Laurea nel 2007 in “Strumenti a percussione con specializzazione in didattica” presso il Conservatorio di Novara. Attualmente segue il “Corso di alta FORMAZIONEjazzistica” tenuto dal M°Ramberto Ciammarughi.
In ambito jazz suona con : Achille Succi, Gaetano Partipilo, Michael Rosen, John B. Arnold, Guido Bombardieri, Luca Gusella, Francesco Pinetti, Brian Quinn, Marco Decimo, Alberto Mandarini, Rudy Migliardi, Gino Zambelli, Dudù Kouate, Miki Nishiyama, Pasquale Mirra, Sabir Mateen, Great Naco Orchestra (Stefano Bosso, Dado Moroni, Rosario Bonaccorso, Alessandra Belloni, Lorenzo Gasperoni, Dado Sezzi).
Con il quartetto nujazz Mu incide per Abeat e suona in importanti festival e contest internazionali.
In ambito classico ha collaborato con : l’Ensemble dei percussionisti del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra dei Pomeriggi musicali, l’Ensemble dei Virtuosi italiani e con le Orchestre Civiche di Milano, Locarno e Lugano, l’Orchestra accademia e l’Ofsi Svizzera.
In ambito elettronico collabora con il duo di dj Crookers, con il dj dei Royksopp Bjorn Torske e con Bienoise.
Partecipa ad importanti concorsi accedendo alle finali : del “Percussie festival 2002” ad Amsterdam con i Noiret and the world of percussions, “Perc fest 2008” con il Merlino acid trio, “Concorso chicco bettinardi 2009” con i Murdok e nel 2010 vince il primo PREMIO al “Perc fest” con menzione “percussionista creativo” assieme ai Mu.
Riceve recensioni positive per i propri dischi su riviste nazionali : Jazzit, Rumore, Buscadero, Rollingstone, Musicajazz, Drumclub, Drumsetmag; su Ritmi una lunga intervista “Merlino, mago a 4 bacchette” pubblicata nel numero di ottobre 2010 e su Drumsetmag una lunga intervista come leader dei Mu nel numero di aprile 2013.
Suona in “Tons of friends” ALBUM dei Crookers, disco applaudito recensito e venduto in tutto il mondo. Con i Mu registra 3 ALBUM e un ep “Mu play Crookers” che riceve ottime recensioni in rete e oltre 20.000 DOWNLOAD! Inoltre un disco con l’ensemble Zeitgeber pubblicato da Dodicilune e numerose autoproduzioni.
Davide Merlino appare in Top jazz tra i migliori musicisti di jazz del 2011, CLASSIFICA redatta da 60 critici musicali contattati dalla rivista Musica jazz e in Jazzit award del 2011 2012 e del 2013 tra i 10 migliori vibrafonisti d’italia.
Didatticamente attivo, insegna percussioni presso le Scuole medie Statali e presso i Licei musicali. inoltre dirige l’Orchestra di percussioni Waikiki, un ensemble di 20 elementi, unica realtà italiana di queste dimensioni.
Dal 2010 è endorser per i PIATTI turchi Diril cymbals, le bacchette svizzere Agner drum sticks e per la Rammerdrum percussions.

 

ANDREA COCCO:

Si avvicina al proprio strumento all’età di 15 anni studiando da autodidatta per 4 anni e successivamente sotto la guida dell’insegnante Massimo Covini.
Con Massimo Covini e altri batteristi e percussionisti della zona del lago d’Orta, fonda nel 2009 l’associazione PERCUSSIONI NEL CUSIO, con lo scopo di rendere un doveroso omaggio al Maestro Enrico Lucchini, natio proprio della citta’ di Omegna, sulle sponde del lago. All’attivo dell’Associazione ci sono numerose manifestazioni: 3 memorial Enrico Lucchini (con la partecipazione di molti amici ed ex allievi del Maestro, da Tullio De Piscopo alla Drummeria), e molti altri seminari e workshop che hanno visto alternarsi molti tra i betteristi e percussionisti più affermati della scena nazionale.
Partecipa ai seguenti seminari relativi al proprio strumento: Billy Hart, Marco Volpe, Ellade Bandini, Christian Meyer, Francesco Sotgiu, Gaetano Fasano, Stefano Bagnoli, Marco Minneman.
Studi pre-conservatorio: batteria jazz, teoria, pianoforte con il M° Riccardo Chiaberta.
Attualmente frequenta l’ultimo anno del triennio accademico di batteria e percussioni jazz presso il Conservatorio “G.Verdi” di Como dove studia batteria e percussioni con i Maestri Stefano Bertoli, Paolo Pasqualin e Francesco D’Auria (laurea prevista nella sessione invernale di febbraio 2015).
Tramite il Conservatorio, partecipa nel giugno del 2013 alla registrazione di una puntata del programma “DANCING STORIES” per RAI5.
Sempre in ambito di studi jazzistici frequenta dal 2011 al 2014 il “Corso di formazione e perfezionamento jazzistico” con il M° Ramberto Ciammarughi.
Nel 2011 registra il primo disco della formazione “ORBE”. “ALBEDO” e’ prodotto, registrato e mixato da Fabio Recupero (live teck di ORANGE 9mm ed HELMET).
Per tutto il 2011 ha frequentato lezioni private di batteria a Roma con il M° Fabrizio Sferra (Doctor 3, Space jazz trio, Enrico Rava quintet e molti altri).
Dal 2012, per due anni, frequenta anche il corso di musica d’insieme e improvvisazione jazz con il M° Roberto Mattei (docenti dei seminari Michele Franzini, Marco Zanoli, Paolino Dalla Porta..).
Studi di tecnica strumentale e linguaggio: “A lezione da Christian Meyer” (corso seminariale presso l’Accademia Del Suono di Milano) anni accademici 2009/2010-2010/2011.
Nel 2012 si unisce al progetto “Davide Merlino percussion duo”. Progetto incentrato totalmente sull’aspetto dell’improvvisazione totale, unita al mondo degli strumenti a percussione. Il duo ha già all’attivo partecipazioni in vari festival (Festival del Cinema di Locarno, Novara jazz festival, Meeting dell’artista- Vigevano). Nell’ottobre 2013 registrano una puntata live e un’intervista per il programma BATTITI- RADIO3 RAI (presso gli studi Rai di Roma).
“…Gli strumenti a percussione ci accompagnano sin dall’alba dell’umanità. Percuotere, colpire, agitare un oggetto, creare un ritmo sembra essere la cosa più naturale del mondo eppure ancora oggi rimaniamo incantati all’ascolto dell’incredibile varietà di suoni che si possono ricavare da pelli, piatti, metalli e oggetti. Questa notte a Battiti ospitiamo dal vivo proprio un duo di percussionisti, Davide Merlino e Andrea Cocco, che hanno messo in piedi un set di improvvisazione dal forte potere evocativo e comunicativo. Serata di grande fascino con il Davide Merlino Percussion Duo e occasione per conoscere da più vicino il loro percorso artistico…”_Pino Saulo
Insieme a Davide Merlino, forma anche il “Davide Merlino percussion quartet” (con Giorgio Borghini- percussioni e Davide Broggini- marimba).
Insieme a Davide Merlino, Alberto Ricca e Federico Donadoni fonda l’etichetta discografica indipendente FLOATING FOREST, etichetta che lavora nel campo della musica improvvisata e della musica elettronica di confine. Il collettivo ha già ospitato ospiti d’eccezione in numerose serate, quali Achille Succi, Alberto Mandarini, Pasquale Mirra, Luca Gusella, Saber Mateen.
Dal 2012 entra a far parte dell’ensemble di percussioni WAIKIKI, sotto la direzione di Davide Merlino. Sempre nel 2012 prende parte alla registrazione del primo album dell’ensamble dal titolo “WAIKITUS”, composto interamente da brani inediti del M° Lorenzo Erra. Nel 2014 partecipa insieme all’orchestra Waikiki ad un doppio concerto con ospite il noto compositore brasiliano NEY ROSAURO.
Nel 2014 prende parte allo spettacolo teatrale “NASCO DOMANI” scritto, diretto e interpretato da Giovanni Siniscalco.
In ambito jazzistico ha suonato e suona con: Davide Merlino, Lorenzo Blardone- Luca Barboglio (ALL ART TRIO- finalisti del primo concorso nazionale “Gianni Basso”, tenutosi ad Asti), Simone Prando- Marco Tiraboschi (trio), MU, Achille Succi, Roberto Mattei, Fabrizio Spadea, Luca Gusella, Tullio Ricci, Pasquale Mirra, Sabir Mateen, Alberto Mandarini e in numerosi altri progetti che spaziano dal pop al blues al cantautorato al rock .
Attualmente collabora con le associazioni “L’ESTROARMONICO” e ”BORGOMUSICA” tenendo lezioni di strumento presso le scuole medie di Stresa (VB) e Borgomanero (NO).
Ulteriori collaborazioni con la scuola di musica “Arturo Toscanini” di Verbania, con la scuola di musica “Arcademia” di Omegna, e con la scuola media di Cannobio, tenendo dei corsi di propedeutica e avvicinamento alla musica.

 

GIULIO TOSATTI:

Nasce a Borgomanero nel 1990, inizia la sua carriera musicale a 7 anni con lo studio della batteria presso la scuola musicale “Dedalo” di Novara sotto la guida di Nicola Stranieri. A 11 anni si apre allo studio delle percussioni classiche con il maestro Davide Merlino, per poi iscriversi al Conservatorio “G.Cantelli” di Novara dove finisce il percorso di studi nel giugno 2013 con il maestro Matteo Moretti. Ottiene la borsa di studio per partecipare al progetto Erasmus nell’ anno accademico 2010/2011 studiando presso il “Det Jyske Musikkonservatorium” di Aarhus (DK) dove ottiene l’opportunità di suonare con la “Aarhus Symphonic Orchestra”. Inoltre in Danimarca frequenta alcuni corsi del DIEM (Danish Institute of Electronic Music). Ha partecipato a numerose masterclass, ha suonato in importanti sale e teatri come il “Lingotto” di Torino, “Teatro Regio” di Torino, Auditorium “G. Verdi” di Milano e ha collaborato con l’orchestra dello Stage Entertainment al “Teatro Nazionale” di Milano nei musical “La Bella e la Bestia” e “Sister Act”. Insegna batteria dal 2009 nell’istituto di scuole elementari e medie “Immacolata” di Novara. Nel 2014 si trasferisce per due mesi all’Havana Cuba, dove approfondisce e si specializza in percussioni afro-cubane, sotto la guida di Mauricio Gutierrez Upmann. Attualmente sta seguendo il “Corso superiore di armonia jazz” con il M° Ramberto Ciammarughi. Ha inciso numerosi CD con formazioni orchestrali, da camera, e con progetti musicali di influenza dalla musica elettronica al funk, come batterista, percussionista e electronic poducer.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: